sabato 27 settembre 2008

Accade il: 26 settembre

26 settembre 2008, Milano - Il portiere del Milan Christian Abbiati dichiara di non vergognarsi di sentirsi fascista, di fare scorregge in ascensore, di ruttare in pubblico e di ignorare cosa significhi la parola vergogna.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Contento lui...
Io mi sono fermata al "non vergognarsi di sentirsi fascista" per capire già la bassezza del personaggio...

ValeZ ha detto...

Ma alla fine, a casa TUA, ti sei trasferito?!

Fuma ha detto...

@anonimo: non so se sei la stesas persona che ha commentato la vigneta su Facebook, ma avrei piacere di sapere chi scrive. Giusto per non dire rispondere con caro anonimo (che poi nel tuo caso è cara anonima. Ritornando su Abbiati, quando ho sentito la notizia sono rimasto basito perché è sintomatico del periodo storico/politico che stiamo vivendo.
@Vale: no, non ancora. Non sono mica ricco e sfondato. Devo fare con calma, oculatezza economica e, soprattutto devo aspettare che vengano completate due pareti. Una, quella della testata del letto che verrà fatta verde, mentre la parete rossa che divide la cucina dalla sala verrà fatta color bronzo. Ed è una phigata.

Curioso ha detto...

E' l'orgoglio dell'idiozia. Non serve guardar troppo lontano per vederlo. Basta accender l'elettrodomestico preferito dagli italiani.

Fuma ha detto...

@Curioso: stai parlando ovviamente del microonde, vero?