martedì 4 dicembre 2007

Un respiro e via

E' un pensiero che voglio rivolgere a tutti e siccome non sono bravo a parole lo faccio con le immagini in movimento che potete vedere qua sotto



Il concetto è che ad ognuno tocca il suo momento. Di gloria, pazzia, stasi, depressione. L'importante è farsi sempre trovare pronti a far partire il proprio assolo, il proprio riff affinché la grande melodia che è la nostra vita diventi una splendida esecuzione musicale, frutto di una struttura ineccepibile anche grazie all'innesto degli altri strumenti. Strumenti, amici, fidanzate, amanti, mogli, figli, genitori, tutti fanno parte di un'unica grande melodia nella quale siamo direttori d'orchestra, batteristi. Ma sempre noi a dirigere il tempo e a tenere le fila di tutto. Siamo gli unici artefici dell'ottima riuscita del pezzo.

15 commenti:

Angiolina ha detto...

e mettiamo caso che io sono il sassofonista e che il batterista mi porti fuori tempo perchè ha sbagliato. Mi è concesso di ucciderlo in modo lento e doloroso?

Fuma ha detto...

Decisamente. Hai il mio benestare.

angiolina ha detto...

azz... nella tana del bianconiglio :-o lusingaterrima. :-o ora però vado ad ammazzare il batterista, che poi c' è un libricino tanto simpatico dal titolo "tutti i musicisti devono morire"... indi per me sarebbe un suicidio e per Claudio un debutto nel mondo del canto a cappella... ho sparato l ultima stronzata ora vò via sbiascicando scuse sul mio pessimo humor... bwahahahah.
Ciao.
.

Fuma ha detto...

Non solo. Sarebbe un mondo abbastanza triste senza nessuno che suoni.
Credo che difficilmente riuscirei a stare senza tutta la schiera di gente (più o meno brava) che mi piace 'nzacco

Anonimo ha detto...

La fai un pò troppo semplice, mi pare, perchè non consideri che ognuno dei partecipanti all'orchestra della tua vita, ha a sua volta altri musicisti a cui "incastrarsi"...
Ma il fatto di crederci da parte tua, è sicuramente un buon inizio. ^^
Idea

http://ideando.splinder.com

Fuma ha detto...

Forse, ammetto, è un po' egocentrica come visione della vita. Un po' come essere nel Truman Show ed essere il Jim Carrey della situazione, però se vediamo la vita di ognuno come un brano musicale, un concerto, nulla vieta, poi, di andare a prestarsi in canzoni e concerti altrui ^_^

Angiolina ha detto...

non mi presterei mai ad un concerto di tiziano ferro :-/

Fuma ha detto...

Personalmente neanche io. Mi vedrei bene a fare da musicista a Bugo, l'idiozia fatta uomo.

Angiolina ha detto...

c ho la discografia -.-''

Fuma ha detto...

Spero non di Tiziano Ferro!

Curioso ha detto...

Dovresti farti la barba però. Fai veramente schifo.

Angiolina ha detto...

no, nel momento in cui dovessi averla confido in te perchè tu mi sopprima. so che posso fidarmi.

Fuma ha detto...

@Curioso: fatta, ma il risultato non cambia. Peloso sono e peloso rimango. Anche un po' pirloso
@angiolina: preferisci una roba rapida ed indolore o qualcosa che ti faccia ricordare il tuo sbaglio per le future reincarnazioni, anche se probabilmente sarai una medusa visto l'ascolto di Titti Iron in questa vita?

Angiolina ha detto...

lento e doloroso ti prego... assolutamente, voglio uscire da questa vita come ci sono entrata... in modo sporco e doloroso XD

Fuma ha detto...

Sarà fatto :)