sabato 6 dicembre 2008

Tutto nero

No, non sono in periodo pessimista. Tutt'altro.
Capita che, conseguenza fortuita della Gazzetta dello Sport, questo giovedì gli All Blacks fossero a Milanello per una questione di marketing combinato con il Milan tramite l'Adidas. Assieme ad un paio di compagni di squadra andiamo lì (il culo ha voluto anche che fosse il mio giorno di riposo) e ci appostiamo davanti all'ingresso. Lì vediamo arrivare, fare cenni di saluto, ma di entrare non ce n'è perché la sicurezza non fa avanzare molto oltre l'ingresso del cancello. E pensare che eravamo in quattro stronzi lì solo per loro, mica centomila! Insomma, avrebbero potuto anche fare uno strappo alla regola.
Delusi dalla crociata a Milanello ripieghiamo sul negozio Adidas in Corso Buenos Aires dove, alle 17.30 verrano alcuni per fare una sessione d'autografi. Arriviamo lì verso le 14.30, cazzeggiamo, guardiamo e qualcosa si compra anche. Poi, alle 16.00, usciamo dal caldo del negozio per prendere il nostro posto in fila prima che arrivi una moltitudine di gente cosa che puntualmente si realizza. I bastardi del Rugby Monza, complice l'invito girato dall'Adidas a tutte le società del milanese, arrivano con due pullman carichi di bambini. Inutile dire che ci sono due file. Quella Vips e quella degli stronzi. Noi eravamo giustamente in quella degli stronzi, ma quantomeno eravamo in prima fila.
I neozelandesi arrivano con un'ora di ritardo a causa del traffico di Milano (e lì sarebbe da dare del coglione a chi ha organizzato il viaggio da Milanello), fanno l'intervista dentro al negozio mentre noi si muore dal freddo, dopodiché c'è l'entrata scaglionata. Posso solo dire di essere stato uno degli ultimi a ricevere l'autografo di ALi Williams, Dan Carter, Joe Rokokoco e Richie McCaw, autografo fatto sulla maglia della squadra che verrà prontamente incorniciata e appesa in clubhouse, poi i tuttineri vanno via lasciando in parecchi a bocca asciutta. Però, vaffanculo, ne è valsa la pena.


2 commenti:

scacchino ha detto...

Mi serve una flebo di sangue di All Black. Si potrà fare? Sarà considerato doping accademico?

Fuma ha detto...

Per te, lo sai, c'è sempre una sacca di sangue che ti aspetta a casa mia.